Velocissime, eventuali agostane

Squid-in-vacanza

Francamente pensavo che avere un blog implicasse dinamiche di tipo diverso. Invece trovarmi pubblicato in alcuni siti che, assieme alla mia, avvertono anche dell’attività (o dell’inattività…) di altri blogger, mi ha fatto capire che alla fine Darwin aveva ragione: il blog è il figlio di un animale (il blogger, appunto) il quale, in quanto tale, deve proteggere la sua prole.

Allora, ancora inesperto di come qui vanno le cose, scopro che il gioco della selezione naturale applicato alla rete impone che, per conquistare quell’ambitissima prima posizione in alto nell’elenco dei blog, io scriva qualcosa anche se a) non ho pensato nulla che valga la pena di essere riferito, b) non ho disegnato nulla di così figo da valere la pena di essere pubblicato, c) nessuno, ma proprio nessuno, mi ha richiesto via mail “quando ci racconti qualcosa di nuovo?”.

Quindi?

Quindi potrei accettare di buon grado di escludere mentalmente l’irrilevante attività degli altri (a me sembra tale se confrontata con quella succosa, dovuta invece a reale emergenza espressiva che caratterizza i loro post più ispirati e che ogni tanto seguo anche io) e starmene in vacanza come sono, al mio posto al sole, quello vero. Altra possibilità:  potrei mettermi a sfornare idee-non idee così da reclamare un mio giusto (?) posto al sole dei pixel di questo monitor.

Proviamo ad adattarci al gioco.

Ecco i miei contenuti di oggi:

Non mi è successo nulla di particolare. Sono in ferie dal 13 sera, a mente leggera grazie alla consapevolezza di aver lavorato bene e sodo fino alla fine e sono finalmente con la famiglia a Cava d’Aliga (RG), a godermi la compagnia di parenti e amici di vecchia data, sole, mare spiaggia, cibo, letture, Elisa e Giovanni.

Pazzesco, vero?

Ci rivediamo presto, molto probabilmente con un altro inutilissimo post dal valore esclusivamente evolutivo, così da sopravvivere in questa nicchia biologica della blogosfera che ha regole molto simili a quelle di un qualunque social network, digitale o analogico che sia. Tra l’altro, ho il computer ma non lo scanner, quindi fino a fine mese di pubblicare disegni nuovi non se ne parla proprio. Se servirà, riciclerò vecchie immagini. Proprio come ho fatto in questo stupidissimo post…

Ciao!

SZ

P.S.: a ben vedere, ho solo da imparare. Guardando le statistiche di questa mia pagina, mi rendo conto di non poter proprio competere con gli altri blogger di cui sopra. Da tutto ciò non posso che dedurre che hanno ragione loro e che devo assolutamente capire, una volta per tutte, come si fa per avere successo qui. Non sono polemico, cerco solo di essere obiettivo, anche al costo elevato di dure constatazioni. Ringrazio Mariantonietta Montone (Relaxing Cooking) la quale mi ha scritto ciò che avevo già notato: non appena si manca di scrivere per un po’, si osserva un calo impressionante delle visite (praticamente l’equivalente del più famoso e accademico publish or perish). Può sembrare banale, o forse no. É la realtà e basta.

Insisto: Darwin aveva ragione anche su cose che non poteva affatto conoscere.

Annunci

9 thoughts on “Velocissime, eventuali agostane

  1. Ciao Angelo e buone vacanze a tutta la Adamo’s gang!
    Nel frattempo, ti invio l’ennesimo link grazie al quale potrai leggere qualcos’altro relativamente all’Angelo ferrarese, anch’egli costantemente con il “naso all’insù” (ti prego solo di non pensare: ” Eh che pallee!!!”):
    http://www.listonemag.it/2013/07/26/ho-visto-le-stelle-con-le-mie-mani/
    Un abbraccio a tutti, naturalmente in ordine alfabetico rovesciato…
    Paolo

    • Non ti preoccupare, Paolo: non potrei mai pensare cose del genere dopo un tuo prezioso suggerimento. In un attimo di relax (questo sta già finendo…), mi concederò la lettura che suggerisci. Grazie ancora e buone vacanze anche alla Santini’s band! 🙂

  2. chromatic harper ( non so se si scrive così ma fa lo stesso) buone vacanze e mi raccomando suona un po facci arrivare le note di un bel sound in riva la mare magari in tono con le onde oppure con un tramonto o un alba piena di luce . ciao max

    • Ciao, Max! Le note di cui parli arriveranno proprio in settembre. Sta infatti per uscire un nuovo CD di cui dirò solo al momento giusto così da avere qualcosa da dire quando non ho niente da dire, ok? 😉

  3. Today, while I was at work, my sister stole my iPad and tested to see if it can survive a 30 foot drop, just so she can be a youtube sensation. My apple ipad is now broken and she has 83 views. I know this is entirely off topic but I had to share it with someone!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...